Roma, Vite parallele: il 20 maggio performance in ricordo delle sette studentesse Erasmus morte in Spagna

Si chiamavano Lucrezia Borghi, Francesca Bonello, Valentina Gallo, Elena Maestrini, Serena Saracino, Elisa Valente. Con loro anche Elisa Scarascia Mugnozza, figlia di Giuseppe, direttore del Dibaf dell’Università della Tuscia e nipote di Gian Tommaso, padre fondatore e primo rettore di Unitus.

Erano sette studentesse Erasmus, perite in Spagna il 20 marzo scorso a seguito di un tragico incidente del bus sul quale viaggiavano. In loro ricordo, venerdì 20 maggio, nella Silber Gallery di Roma (viale Regina Margherita 92), si svolgerà, nell’ambito del programma culturale “Vite Parallele”, una performance di Francis Kuipers, il grande compositore e chitarrista inglese, accompagnatore di fiducia del poeta della “Beat Generation” Gregory Corso.

Il musicista olandese. da anni residente nel Viterbese,  si ispirerà a sette quadri del pittore Carlo Cordua e a sette poesie di Michele Greco, opere realizzate per l’occasione e ispirate a sentimenti di amicizia e partecipazione. L’iniziativa sarà rinnovata a Viterbo, all’auditorium di Unitus, nonché all’Università di Roma “La Sapienza”, unitamente alla presentazione di una pubblicazione con le biografie delle giovani studentesse.

Il programma “Vite Parallele” si avvale di un comitato scientifico composto da Eugenio Gaudio (rettore de “La Sapienza”), Michele Greco, Maurizio Cumo, Alessandro Meluzzi, Tommaso Cascella, Giorgio Renzetti, Pino Purificato, Riccardo Valentini, Tullio De Piscopo e lo stesso Kuipers.

di Carlo Maria Ponzi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>